CCNL 2019/21, esigibili e miglioramenti contrattuali: comunicato FLC CGIL su aggiornamento codici SIDI

Date:

Stamane la FLC CGIL Sicilia ha pubblicato una nota stampa che riportiamo qui, sintetizzando gli aspetti che riguardano l’attuazione dei miglioramenti contrattuali in vigore dallo scordo 19 Gennaio 2024, data di pubblicazione in GU del nuovo CCNL 2019/21.

I miglioramenti contrattuali: permessi retribuiti ai supplenti e congedi per le vittime di violenza

A partire dal 19 gennaio 2024, sono stati resi esigibili importanti miglioramenti contrattuali nel settore dell’istruzione e della ricerca, grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del CCNL Istruzione e Ricerca per gli anni 2019-2021. Questo nuovo accordo introduce modifiche significative e introduce nuovi istituti contrattuali, come permessi retribuiti per il personale precario, l’ampliamento dei congedi parentali e misure a supporto delle donne vittime di violenza.

Permesso retribuito per motivi personali o familiari

Una delle novità più rilevanti – ricorda il sindacato scuola della CGIL – riguarda appunto il permesso retribuito di tre giorni per motivi personali o familiari, ora esteso anche ai lavoratori a tempo determinato fino al 31 agosto o al 30 giugno, come specificato nell’articolo 35, comma 12, del CCNL. Questa modifica mira a garantire maggiori diritti e flessibilità per i lavoratori del settore, assicurando che l’accesso a questo beneficio sia immediato e senza ostacoli.

Nonostante la chiarezza dei diritti concessi, l’aggiornamento tardivo del codice SIDI ha causato alcuni problemi nella gestione amministrativa dei nuovi permessi. La FLC CGIL ha sollecitato il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) a intervenire rapidamente per aggiornare il sistema e facilitare l’attuazione delle novità contrattuali.

Le rassicurazioni del MIM sui ritardi

Sebbene non siano stati ancora realizzati interventi di revisione, le rassicurazioni ricevute indicano che i codici relativi ai permessi e alle assenze sono in fase di preparazione, richiedendo ulteriore tempo per completare l’importante processo di digitalizzazione.

Nonostante i ritardi tecnici, che sono motivo di critica, i benefici introdotti con il nuovo CCNL non vengono meno. Le scuole hanno la possibilità di gestire manualmente le nuove disposizioni e posticipare l’inserimento dei permessi nel sistema SIDI, garantendo così che i diritti dei lavoratori siano rispettati senza interruzioni.

Questa fase transitoria richiede pazienza e collaborazione tra tutte le parti coinvolte, con l’obiettivo comune di migliorare continuamente le condizioni di lavoro nel settore dell’istruzione e della ricerca.

Comunicato stampa FLC CGIL

“Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 19 gennaio 2024 è entrato in vigore il CCNL Istruzione e Ricerca 2019/2021 e con esso gli istituti contrattuali nuovi o oggetto di modifica (permessi retribuiti per i precari, estensione dei congedi dei genitori e per le donne vittime della violenza maschile) rispetto al previgente testo.

Di certo, quello di più immediata fruizione è il permesso di tre giorni retribuiti per motivi personali o familiari, esteso ai lavoratori a tempo determinato al 31 agosto o fino al 30 giugno, di cui all’art.35 comma 12 del CCNL recentemente sottoscritto.

Non esiste alcun dubbio sul fatto che l’accesso al beneficio sia effettivo da subito ma, nonostante questo, il non-repentino aggiornamento del codice-SIDI sta creando disfunzionalità nella gestione amministrativa dei permessi in questione.

Abbiamo chiesto alla DGPER ad intervenire con prontezza sul sistema per rendere esigibili le novità contrattuali. Ad oggi non risultano ancora interventi di revisione ma,dopo l’ennesimo sollecito, abbiamo avuto rassicurazioni sul fatto che tutti i codici- permessi/assenze sono in corso di predisposizione e serve tempo per portare a compimento la complessa attività di digitalizzazione.

In ogni caso questi ritardi tecnici, decisamente deprecabili, non mettono in discussione i benefici ottenuti con la sottoscrizione definitiva del CCNL dal momento che le scuole possono, comunque, operare manualmente e rinviare ad un momento successivo l’inserimento al SIDI dei permessi usufruiti”.

Allegato

Comunicato stampa FLC CGIL 8.02.2024

Scuolainforma
Scuolainformahttps://www.scuolainforma.it
Scuolainforma è un blog di informazione per il mondo della scuola. La maggior parte dei suoi autori opera del settore della pubblica istruzione.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...