aumento
Denaro

La Uil Scuola Rua ha effettuato una ricognizione regionale sulla situazione delle posizioni economiche del personale Ata, evidenziando una situazione desolante. Il personale Ata, oltre ai compiti previsti dal profilo, svolge attività con autonomia operativa e complessità aggiuntiva, meritevoli di compensi secondo una sequenza contrattuale del luglio 2008 (art. 50 del contratto 2006-08).

Inaccettabile ritardo nei compensi del Personale ATA

L’inaccettabile ritardo nell’attribuzione di tali compensi, nonostante le segnalazioni e l’accesso civico agli atti, ha portato la Uil Scuola Rua a quantificare oltre 72 milioni di euro di risorse effettive, destinate esclusivamente ai contratti delle posizioni economiche del personale Ata. Questo importo rappresenta un lavoro già svolto, atteso da anni e per il quale è stata inviata una diffida all’amministrazione. Questa non è la prima volta che risorse consistenti per le posizioni economiche del personale Ata vengono congelate. Nel 2019, la Uil Scuola Rua ha già quantificato 65 milioni di euro in una situazione simile.

Con una notifica al MIM e alla Corte dei conti, la richiesta urgente è impiegare integralmente i 72 milioni di euro per retribuire il personale Ata che ne ha diritto da anni. ” Vanno destinati ad adempiere ai contratti relativi alle posizioni economiche del personale Ata. Non devono avere altre destinazioni. E’ lavoro già svolto che attende di essere retribuito.” Il comunicato.