Ministero dell'Istruzione e del Merito
Ministero dell'Istruzione e del Merito

Casella di posta elettronica per il personale docente e ATA, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha provveduto a pubblicare un avviso attraverso il quale si annuncia l’attivazione del cosiddetto Multi Factor Authentication (MFA) per poter accedere ai contenuti della propria email. Il nuovo sistema serve ad impedire possibili tentativi di accesso non autorizzati.

Casella di posta elettronica docenti e ATA, doppio fattore di autentificazione per entrare nella mail

Nell’avviso pubblicato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, si ricorda che, in merito al servizio erogato per la casella di posta elettronica per il personale docente e ATA, per l’accesso alle caselle “@scuola.istruzione.it” è indispensabile procedere alla scelta del secondo fattore di autenticazione, a seguito dell’introduzione del MFA (Multi Factor Authentication).

Viene precisato che vi sono due modalità per poter procedere all’attivazione del MFA. Il primo modo è quello rappresentato dall’utilizzo di APP Microsoft Authenticator da installare sullo smartphone personale, modalità fortemente consigliata perché consente l’accesso in pochi secondi. Il secondo modo, invece, è quello relativo ad un’autenticazione tramite SMS verso un numero di telefono cellulare personale.
Qualora l’utente dovesse scegliere l’opzione APP, non dovrà assolutamente disinstallarla dal proprio dispositivo in quanto l’eventuale rimozione dell’applicazione, senza la preventiva aggiunta del metodo di autenticazione alternativo (SMS), bloccherà l’accesso alla casella di posta.

La Guida del Ministero dell’Istruzione e del Merito

Nel caso in cui l’utente provveda alla sostituzione del proprio dispositivo, sia esso uno smartphone oppure un tablet, contenente l’APP, occorrerà nuovamente installare l’APP di autentificazione e provvedere alla sua configurazione. Solo successivamente si potrà procedere alla disinstallazione dell’APP dal vecchio dispositivo. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha messo a disposizione una guida, scaricabile a questo indirizzo.