pensione scuola
Lavagna con scritta pensioni scuola

Il personale scolastico è in attesa di ricevere da parte del Ministero dell’Istruzione ulteriori indicazioni per la presentazione online delle istanze di pensionamento da inviare entro il prossimo 28 febbraio. Quali sono le ultime novità a riguardo.

Pensioni scuola: in arrivo la nota del Ministero

Venerdì 9 febbraio 2024 il Ministero dell’Istruzione ha convocato le organizzazioni sindacali per l’informativa sulla circolare, di imminente pubblicazione, contenente le indicazioni operative per accedere al trattamento di pensione anticipata con i requisiti previsti dall’art.1 commi 136, 138, 139 della Legge di Bilancio per il 2024. Ricordiamo a tal proposito che le istanze online saranno attive fino al prossimo 28 febbraio per consentire le dimissioni dal servizio del personale della scuola, secondo le integrazioni introdotte dalla nuova norma. Al momento non si conosce ancora la data di apertura delle funzioni che dovrebbe, però, avere luogo a breve come assicura di fatto l’Amministrazione.

Le misure interessate

Il Ministero dell’Istruzione dovrebbe fornire a breve al personale scolastico tutte le indicazioni necessarie per la presentazione delle istanze di pensionamento per poter accedere alle seguenti misure:

  • Opzione donna: è rivolta alle lavoratrici che, entro il 31 dicembre 2023, abbiano accumulato almeno 35 anni di contributi e 61 anni di età;
  • Quota 103: destinata alle lavoratrici e ai lavoratori che raggiungono 62 anni di età e 41 anni di contributi versati entro la fine del 2024;
  • Ape sociale: quest’anno si rivolge ai lavoratori con 63 anni e 5 mesi di età, appartenenti alle categorie impegnate nelle cosiddette attività gravose, come ad esempio gli insegnanti di scuola dell’infanzia e primaria.