Tabelle FLC CGIL concorsi docenti 2024
Tabelle FLC CGIL concorsi docenti 2024

Concorsi ordinari docenti 2024 – Dopo la richiesta avanzata dalla FLC CGIL nel corso dell’incontro di martedì 6 febbraio, il MiM ha fornito allo stesso sindacato i dati sulle istanze di partecipazione ai concorsi PNRR. Ecco le valutazioni e le schede fornite dal sindacato scuola della CGIL in relazione al numero dei partecipanti suddivisi per ordine e grado di scuola e regione.

Concorsi ordinari docenti 2024: i dati forniti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito

Significative variazioni tra discipline e regioni emergono dall’analisi dei concorsi ordinari per docenti 2024. Particolarmente notevole è il fenomeno nel settore del sostegno, dove in alcune aree si contano più posti che aspiranti. È fondamentale valorizzare la figura del docente nella società, strutturare adeguatamente la formazione iniziale e garantire le assunzioni dalla prima fascia del Graduatorie di Istituto (GPS).

Il Ministero dell’Istruzione ha rilasciato dettagli sulle candidature per i concorsi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), in seguito a una richiesta presentata dalla FLC CGIL durante un incontro avvenuto il 6 febbraio. L’analisi rivela una distribuzione disuguale sia nelle materie di insegnamento che nelle diverse zone del paese, con maggiori difficoltà nelle aree tecniche e nel sostegno, dove in certe regioni il numero di candidati è inferiore ai posti offerti.

La scarsa attrattiva per la carriera docente dipende dalle basse retribuzioni

Questi dati riflettono la scarsa attrattività della carriera docente, influenzata da retribuzioni non competitive, dalla complessità del ruolo e da un limitato riconoscimento sociale. Questo si verifica soprattutto in quelle discipline e aree geografiche dove esistono alternative lavorative più allettanti.

L’urgenza di estendere le assunzioni dalla prima fascia delle GPS anche per l’anno successivo è sottolineata dai numeri relativi al sostegno. A differenza dei tradizionali percorsi concorsuali, questa opportunità sarà aperta agli specializzandi del VIII ciclo TFA, che potranno essere assunti una volta ottenuto il titolo.

La proposta di emendamento FLC CGIL

Abbiamo pertanto proposto un emendamento – dichiara la FLC CGIL – specifico al decreto legge sulle proroghe. Questa situazione evidenzia l’inefficacia delle politiche attuali di reclutamento e l’importanza di pianificare accuratamente l’offerta formativa in funzione delle necessità regionali, una carenza da tempo denunciata dal nostro sindacato.

I report forniti dalla FLC CGIL

Di seguito i dati dettagliati forniti dalla FLC CGIL che includono le seguenti schede: