specializzazione sostegno
specializzazione sostegno

Specializzazione sostegno conseguita in Spagna, il Tribunale Amministrativo del Lazio ha provveduto ad annullare un provvedimento attraverso il quale il Ministero dell’Istruzione e del Merito aveva rigettato la domanda di riconoscimento del titolo conseguito in Spagna. Il TAR del Lazio ha condannato l’Amministrazione centrale al pagamento delle spese processuali a favore della parte ricorrente.

Sostegno, TAR Lazio annulla provvedimento di rigetto del MIM su domanda di riconoscimento  della specializzazione ottenuta in Spagna

Lo Studio Legale dell’Avvocato Giannuzzi Cardone informa che la sentenza del TAR del Lazio, a favore di un proprio cliente, ha condannato il MIM alla refusione delle spese processuali. Il Tribunale Amministrativo del Lazio, infatti, ha sottolineato come sia un preciso obbligo, per il Ministero dell’Istruzione e del Merito, quello di valutare l’istanza dando conto di tutta l’attività istruttoria compiuta. Il MIM, in particolare, è chiamato ad analizzare ‘comparativamente i percorsi formativi svolti nei due Stati membri coinvolti’.

Il TAR, infatti, ha precisato che ‘non può essere ritenuto ostativo al riconoscimento della eventuale equipollenza la richiamata differenza tra titoli ufficiali e titoli propri, perché il Ministero deve valutare in concreto, all’esito di appropriata istruttoria e motivazione, previo parere del Ministero dell’Università e della Ricerca, se il percorso di specializzazione seguito in Spagna dall’interessato, abbia il medesimo contenuto di quello richiesto per essere ammessi in Italia all’insegnamento di sostegno, salva l’adozione di specifiche e opportune misure compensative, ove necessaria’.