FIT: Ultimo anno utile per evitare il possesso dei 24 CFU

0
2036
FIT: Ultimo anno utile per evitare il possesso dei 24 CFU

Sul FIT e sulle modalità di partecipazione continuano ad arrivare domande da parte di diversi lettori. Quello attuale, d’altronde, potrebbe essere l’ultimo anno scolastico utile per accedere al FIT senza il bisogno di dover conseguire i 24 CFU. Comprensibile dunque la volontà di approfondire la problematica. Al riguardo c’è giunta la lettera di una aspirante insegnante che chiede chiarimenti in merito alla sua posizione.

La Lettera

Ho conseguito la Laurea Magistrale in lingue e letterature europee e americane e vorrei partecipare al concorso per insegnare inglese presso la Scuola Secondaria. Ho fatto supplenze presso la Scuola pubblica nell’a.s. 2016/2017 e nell’a.s. 2015/2016. Nell’a.s. 2014/2015 invece ho fatto supplenze per 189 giorni presso la Scuola pubblica ma era Primaria, pur non avendo il titolo. Questo primo anno di lavoro può essere contato nei 3 di servizio utili per il concorso oppure devo studiare per raggiungere i 24 CFU?

Servizio solo sulla secondaria

Rispondiamo intanto alla prima domanda, quella cioè relativa al conteggio del primo anno di supplenza per il computo totale del servizio utile, precisando che esso non potrà essere fatto valere. Il servizio prestato senza titolo (nella primaria dovrebbe essere stato prestato in qualità di esperta, presumibilmente con contratto di collaborazione) non è utile ai fini del computo dei tre anni per l’accesso al concorso.

Una possibilità

La possibilità di accedere alla procedura concorsuale senza il possesso dei 24 CFU tuttavia esiste ancora. Quello attuale è l’ultimo anno scolastico utile per maturare il requisito necessario. Basterebbe ottenere infatti un contratto (anche più supplenze temporanee) per un totale di almeno 180 giorni nella secondaria. In soccorso ci viene il comma 7 dell’art. 17 del dlgs 13 aprile 2017, n. 59 quando stabilisce che alla procedura concorsuale riservata accedono i docenti «che abbiano svolto entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione un servizio di almeno tre anni scolastici anche non continuativi negli otto anni precedenti». Dal momento che il bando sarà pubblicato prima della fine dell’anno scolastico, potrà aggiungere l’anno corrente ai due già in suo possesso.

Rimani sempre aggiornato con le nostre notizie andando su questa pagina

https://www.facebook.com/scuolainforma/

oppure seguici anche su Telegram semplicemente collegandoti al seguente link

https://t.me/scuolainforma