Sostegno: la petizione degli insegnanti su Change.org

0
287
Sostegno: la petizione degli insegnanti su Change.org
Sostegno: la petizione degli insegnanti su Change.org

Gli insegnanti di sostegno hanno deciso di far riconoscere il loro lavoro come usurante. Proprio per questo, è nata una petizione su Change.org per la richiesta di tale riconoscimento e, di conseguenza, godere dei diritti previsti nei confronti dei lavoratori che svolgono una determinata attività considerata come tale. La petizione è arrivata al momento ai 4270 firmatari, ma scopo degli autori del documento, è il raggiungimento di 50000 firme. Un’iniziativa simile a quella di Professione Insegnante contro il bonus di 85 euro. Anche la petizione in questione è stata postata su Change.org.

Ringraziamochi ha fatto la segnalazione e ci apprestiamo a pubblicare di seguito il testo della petizione, augurandoci di fare cosa gradita ai milioni di docenti in Italia, che ogni giorno svolgono la loro professione nel massimo dell’impegno, affrontando le varie difficoltà che una simile attività presenta di giorno in giorno. Del resto, non è un segreto che tale ruolo comporti vari rischi, legati peraltro alle condizioni psichiche e fisiche del ragazzo con cui si lavora. L’obiettivo principale della petizione è il diritto all’uscita anticipata, nei confronti di chi ha svolto tale professione per almeno 10 anni.

Sostegno: la richiesta dei docenti all’interno della petizione

L’attività di insegnamento di sostegno si configura come un’attività sia teorico-pratica, sia di assistenza. L’insegnamento del sostegno, come recita la Circolare Inail del 31 marzo 2003, prevede esercitazioni pedagogiche e pratiche nei diversi momenti della giornata scolastica. L’attività di sostegno, come delineata dall’art. 13 commi 5 e 6 della Legge 104/1992, comporta un rischio legato non solo alle modalità di svolgimento dell’insegnamento, ma anche alle condizioni psicofisiche dell’alunno affidato alle cure dell’insegnante di sostegno. Pertanto la proposta è di inserire l’attività di sostegno scolastico tra i lavori usuranti: chi ha insegnato sostegno per non meno di 10 anni, di cui almeno 7 anni con alunni in situazione di grave disabilità (ex art. 3 comma 3 Legge n. 104 del 5 febbraio 1992), deve poter beneficiare dell’uscita anticipata dal servizio previsto per i lavori usuranti.

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.