Niente affitto all’insegnante terrona

0
838
Niente affitto all'insegnante terrona

L’insegnante meridionale che per avere una supplenza si deve trasferire al nord incontra notevoli difficoltà al momento di trovare una situazione alloggiativa idonea. Gli stipendi esigui non consentono grossi margini di manovra e spesso condivide con altri colleghi lo stesso appartamento per risparmiare sui costi dell’affitto. Per gli insegnanti meridionali, come riporta un articolo della Gazzetta di Mantova, emerge una ulteriore difficoltà che nasce dall’ignoranza e dal pregiudizio dei proprietari di casa. La colpa, oltre a quella di essere del Sud, è proprio quella di svolgere il lavoro di insegnante.

Oltre che terrona anche insegnante

A Mantova un agente immobiliare ha risposto ad un insegnante 33enne calabrese che chiedeva informazioni su un appartamento in centro riportando le stesse parole del proprietario dell’immobile. “Non affitto agli insegnanti e nemmeno ai meridionali e agli extracomunitari“. Tutto questo successivamente alla visita al locale che l’insegnante aveva trovato perfettamente rispondente alle sue esigenze. Nonostante l’opera di mediazione dell’agente immobiliare il proprietario dell’immobile è stato irremovibile. Nessuna possibilità di affitto a extracomunitari, meridionali e insegnanti.

La reazione della docente

A queste parole ho reagito con rabbia – racconta la donna – viviamo in una società in cui continua ad esserci pregiudizio verso chi non si conosce. Mi sono sentita offesa nella mia dignità di persona. Con l’agente immobiliare ci siamo risentiti anche in un secondo momento, s’è scusato per l’accaduto e mi ha comunicato la decisione di abbandonare quel cliente“. Rimane il mistero della giunta della categoria dei docenti oltre a quella discriminatoria di meridionali ed extracomunitari.

Forse è passata l’idea che essere docente significhi avere tutti i pomeriggi liberi e tre mesi di vacanza – commenta l’insegnante – forse le scelte politiche hanno portato anche la mia categoria a sembrare debole, una categoria su cui si può agire come si vuole“.

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.