Comunicato stampa STUDIO LEGALE SANTONICOLA

0
1922
Comunicato stampa STUDIO LEGALE SANTONICOLA

Un comunicato stampa dello studio legale Santonicola è giunto alla nostra redazione. Riguarda la possibilità di entrare in ruolo mediante un ricorso per i docenti con servizio sul sostegno privi di specializzazione e/o abilitazione. Di seguito il contenuto del Comunicato in questione.

Comunicato Stampa

RICORSO IN SEDE AMMINISTRATIVA PER ACCEDERE AL RUOLO CON IL CONCORSO A CATTEDRA “SEMPLIFICATO” 2018 SENZA SOSTENERE ALCUNA SELEZIONE!

ADESIONI APERTE FINO ALLA DATA 11/12/17!

RUBRICA INFORMATIVA A BENEFICIO DEI DOCENTI CON SERVIZIO SU SOSTEGNO SENZA ABILITAZIONE/SPECIALIZZAZIONE.

Possono partecipare quanti abbiano sottoscritto almeno un contratto sul sostegno, a prescindere dalla durata, anche con contratto recentemente stipulato!

STUDIO LEGALE

Avv. Ciro Santonicola

Via Amato, 7 Castellammare di Stabia (NA) -80053-

segreteriasantonicola@gmail.com

Spett.li docenti

ILLUSTRIAMO, IN QUESTA NUOVA RUBRICA, A BENEFICIO DEI DOCENTI CHE ABBIANO MATURATO SERVIZIO SU POSTI DI SOSTEGNO, PER UNO SPECIFICO ORDINE DI SCUOLA (secondaria di I e di II grado), senza possedere alcun titolo di abilitazione o specializzazione (ANCHE CON PARALLELI RICORSI PENDENTI PER L’ACCESSO AL T.F.A. SOSTEGNO TERZO CICLO), LE NOSTRE ARGOMENTAZIONI A SUPPORTO DEL “RICORSO PER L’ACCESSO AL RUOLO SEMPLIFICATO”, FORNENDO ELEMENTI INFORMATIVI AI NUMEROSISSIMI ADERENTI DA OGNI PARTE D’ITALIA.

Come noto, a beneficio “dei soli insegnanti già specializzati/ndi sul sostegno”, entro febbraio 2018, è prevista una procedura concorsuale semplificata, per soli titoli, previo superamento di un colloquio orale, nemmeno selettivo, finalizzata all’immissione in ruolo.

Parliamo, in sostanza, di un concorso semplificato “ad hoc” per il sostegno (scuola secondaria di primo e secondo grado).

Nello specifico, il Decreto Legislativo n. 59 del 13 Aprile 2017, art. 17, ha stabilito una “fase transitoria” che condurrà al ruolo i soli docenti già specializzati entro il 31 maggio 2017 o coloro che siano entrati nel corso T.F.A. Terzo Ciclo sostegno, consistente in un colloquio di natura didattico-metodologica.

Non è previsto un punteggio minimo. I partecipanti saranno collocati in una “graduatoria regionale di merito ad esaurimento”, per essere attinti e destinati ad un percorso annuale (con la stipula di un contratto a tempo determinato) superato il quale potranno accedere al ruolo.

Alla luce di tanto, il legale Ciro Santonicola, vista l’imminente pubblicazione del decreto M.I.U.R. (disciplinante il bando, i termini, le modalità di presentazione delle istanze, di espletamento della prova orale, di valutazione della prova e dei titoli e composizione della commissione di valutazione) propone un’azione giudiziaria, in sede amministrativa, diretta ad ottenere una pronuncia sulla spendibilità del “servizio sul sostegno” AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO A CATTEDRA 2018 CHE NON PREVEDE NESSUNA PROVA SELETTIVA!

OBIETTIVO FINALE: Non perdere l’irripetibile opportunità di conseguire l’immissione in ruolo con il nuovo piano di reclutamento agevolato!

SU COSA SI FONDA IL RICORSO? SI RIPORTANO ALCUNE CONSIDERAZIONI TRADOTTE IN MOTIVI DI DIRITTO, GIA’ AVALLATE, COME NOTO, DA PRONUNCIAMENTI GIUDIZIARI:

-I ricorrenti, seppure in assenza di una formale qualifica di idoneità alla didattica speciale per l’integrazione degli alunni diversamente abili, “hanno acquisito una specializzazione alla docenza di sostegno sul campo”, essendo stati, ai sensi del comma 6 art. 13 legge n. 104 del 1992, assegnati alle classi in contitolarità con i docenti curriculari ed investiti del delicato compito di facilitare l’integrazione scolastica agli alunni diversamente abili, partecipando alla programmazione educativa e didattica ed alla elaborazione e verifica delle attività che competono ai consigli di interclasse e di classe nonchè ai collegi docenti.

-Codesti insegnanti collaborano o hanno collaborato, in particolare, nella stesura del Piano Educativo Individualizzato, utilizzato per descrivere gli interventi che le istituzioni scolastiche devono mettere in atto nei confronti degli alunni con bisogni educativi speciali, a norma di legge n. 104/92, all’interno del Gruppo di Lavoro denominato GLH, come si evince dalla lettura dell’ articolo 12 n. 5 della legge 104/92 e dal D.P.R. del 24/02/94, prendendo, altresì, visione di tutta la documentazione riguardante l’alunno con disabilità: Diagnosi Funzionale (DF), Profilo Dinamico Funzionale (PDF), relazione finale stilata a fine anno scolastico, contribuendo, in definitiva, alla specificazione dei processi di integrazione nonché all’attribuzione delle ore di sostegno necessarie all’alunno diversamente abile.

-Ciononostante, gli assistiti, come detto specializzati sul campo nell’insegnamento agli alunni portatori di handicap, vedono esclusa la possibilità di formalizzare detta specializzazione, in virtù della preclusione, ritenuta illegittima, a sostenere la prova di accesso, non selettiva, al nuovo piano di reclutamento (riservato ai docenti in possesso di specializzazione all’insegnamento).

-Il Consiglio di Stato (massimo organo della Giustizia amministrativa) ha già consentito, con più di una pronuncia, ad un gruppo nutrito di docenti, in forza del servizio prestato sul sostegno- INDIPENDENTEMENTE DALL’ABILITAZIONE – di accedere al TFA sostegno III ciclo che, come noto, condurrà i neo specializzati al nuovo sistema di reclutamento semplificato (si cita, quale esempio, “Consiglio di Stato, sez. VI, ordinanza collegiale n. 4115 del 21.9.2017”, studio Santonicola/Salerno) tenendo conto dell’abilitazione/specializzazione, di fatto conseguita dai docenti in forza del/i contratto/i a termine e dell’intervenuta eliminazione dell’abilitazione quale requisito di accesso alla docenza (cfr. art. 2, comma II, lett. a) e art. 9, n. 1 e 3, D.Lgs n. 59/2017).

Il legale Ciro Santonicola

Ecco di seguito il link di adesione, entro il giorno 11/12/17

istruzioni-operative-RICORSO-TAR-CATTEDRA-2018-comprensive-di-faq-4-2

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.