Seriate, Imu alle scuole paritarie: interviene Vezzoli

Seriate, Imu alle scuole paritarie: interviene Vezzoli
Seriate, Imu alle scuole paritarie: interviene Vezzoli

In questo articolo riportiamo un recente episodio avvenuto a Seriate, in cui è stato imposta l’Imu presso il Centro per la Famiglia Don Ubbiali, sito nella frazione di Cassinone. Il primo cittadino, Cristian Vezzoli, è intervenuto sul fatto, scrivendo una lettera alle famiglie di Cassinone. La necessità di scrivere da parte del sindaco deriva dalla missiva inviata da don Arduino Barcella ai suoi parrocchiani. Nella lettera il sacerdote metteva in risalto la sua contrarietà riguardo il pagamento della cartella esattoriale.

Seriate, Imu alle scuole paritarie: la lettera del sindaco

Come apprendiamo da Bergamo News, per chiarire e correggere alcuni spunti contenuti nella missiva di don Arduino Barcelli (risalente allo scorso 11 Febbraio) Cristian Vezzoli ha ricordato agli abitanti di Cassinone come il comune sia stato sempre comprensivo e vicino ai cittadini riguardo le generose erogazioni sia agli abitanti della frazione che alla parrocchia stessa. Vezzoli scrive: ‘Nel biennio 2012/13 il Comune di Seriate ha erogato per la creazione del micronido del Centro per la Famiglia don Ubbiali ben € 150.000. Nel triennio, 2015-2017 al Cassinone sono stati elargiti oltre € 87.000, di cui € 53.000 alla parrocchia di Sant’Antonio di Padova’. 

La questione Imu alle scuole paritarie di Seriate

Veniamo ora al fulcro di questo articolo, il pagamento o meno dell’Imu. Vezzoli risponde alla questione in questo modo: ‘La legge, certamente opinabile, ne impone il pagamento agli enti “commerciali” anche se svolgono funzioni sociali ed educative, come il Centro don Ubbiali, del quale si riconosce l’assoluta importanza e funzione’. Il primo cittadino di Seriate continua affermando come, pur comprendendo le perplessità di Don Arduino, non può in alcun modo disapplicare la legge. Vezzoli afferma poi che, nel caso in cui tale legge possa sembrare ingiusta, è bene sperare che il nuovo governo cambi le carte in tavola, ponendovi rimedio Il sindaco di Seriate ha ribadito che, in quanto primo cittadino, non può modificare la norma in questione.

Fonte: Bergamo News

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.