Concorso Dirigenti Scolastici: 23 luglio prove preselettive, news 12/06

Concorso Dirigenti Scolastici: 23 luglio prove preselettive, news 12/06
Concorso Dirigenti Scolastici: 23 luglio prove preselettive, news 12/06

Dopo tante indiscrezioni e parecchi rinvii finalmente oggi il neo Ministro alla Pubblica Istruzione, Marco Bussetti, ha reso nota la data delle prove preselettive del Concorso per i nuovi Dirigenti Scolastici.

Finalmente le prove preselettive del Concorso per Dirigenti Scolastici 2018: si inizia il 23 luglio, dal 27 giugno online il data base con 4.000 domande

Più nel dettaglio, lo stesso Ministro ha anche specificato che a partire dal prossimo 27 giugno 2018 sarà disponibile per tutti i candidati una piattaforma telematica contenente 4.000 quesiti a risposta multipla, gli stessi presenti durante la prova preselettiva a cui ciascun candidato dovrà rispondere.

La prova, al suo interno, conterrà 100 domande (tratte appunto dai 4.000 quesiti presenti nella banca dati di cui in precedenza); ognuna di questa domanda conterrà quattro risposte, ma una sola corretta. L’ordine cronologico delle domande, ovviamente, differirà in base al candidato.

Per quanto riguarda la logistica relativa all’espletamento delle prove concorsuali, gli aspiranti svolgeranno la loro prova nella Regione in cui risiederanno.

Le prove si svolgeranno in alcune sedi individuate da ciascun Ufficio Scolastico Regionale. Le sedi saranno articolate in più sessioni, sulla base del numero degli aspiranti. Per tale motivo spetterà allo stesso Miur la pubblicazione degli elenchi delle sedi d’esame in cui verrà effettuata ciascuna prova, con l’indicazione della destinazione dei  candidati, suddivisi in ordine alfabetico e distribuiti nella Regione di residenza.

Parte in ritardo il Concorso per DS, intanto per l’anno prossimo cresceranno le ‘reggenze’

Da un lato si esulta per la fine di questa ‘calenda greca’, dall’altro la notizia non è affatto rassicurante, così come sottolinea il più importante sindacato dei Presidi, ovvero l’ANP. In particolare, per il prossimo anno la scuola pubblica italiana si troverebbe (per l’ennesima volta) ancora con un numero elevatissimo di ‘reggenti’.

A tal proposito anche ANCODIS, cioè l’Associazione Nazionale dei Collaboratori dei Dirigenti Scolastici, sottolinea la grave situazione in cui si troveranno il prossimo anno parecchie scuole a proposito di questa tematica. Di seguito, ecco i dati relativi al numero delle reggenze che si sono riscontrate nell’anno scolastico in corso, in alcune Regioni italiane:

  • 167 in Piemonte;
  • 242 in Lombardia;
  • 61 in Friuli Venezia Giulia;
  • 173 in Emilia Romagna;
  • 147 nel Lazio;
  • 59 in Campania;
  • 80 in Calabria;
  • 59 in Sardegna;
  • 116 in Sicilia.

Non di meno anche l’UDIR, ovvero l’associazione sindacale Anief dedicata ai dirigenti scolastici e ai presidi incaricati, lancia il suo personale grido di allarme: “Presto molti DS andranno in pensione, in aspettativa, avranno altri incarichi e allora, la previsione per l’a.s. 2018/2019, è che molte istituzioni scolastiche (2.500) saranno ancora una volta prive di un DS”.

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.