Sede del Ministero dell'Istruzione
Ministero dell'Istruzione

Supplenze personale Covid, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, quest’oggi, sabato 2 aprile 2022, un avviso attraverso il quale si rende noto che le risorse stanziate per la copertura delle proroghe dei contratti del cosiddetto organico Covid sono sufficienti e che, pertanto, il personale supplente potrà continuare a lavorare sino al termine delle attività didattiche, secondo quanto disposto dal decreto approvato dal Consiglio dei Ministri.

Avviso Ministero Istruzione: ‘Le risorse per la proroga dei contratti dell’organico Covid sono sufficienti’

‘Con riferimento alle notizie di stampa secondo cui non ci sarebbero risorse sufficienti per garantire la proroga dell’organico per l’emergenza (sia ATA che Docenti, per un totale di 55mila contratti circa) fino al termine delle lezioni – si legge nell’avviso pubblicato dal Ministero dell’Istruzione – così come previsto dal decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 21 marzo, il Ministero dell’Istruzione smentisce questa ipotesi.

Le risorse stanziate risultano, infatti, sufficienti a garantire la copertura delle proroghe contrattuali, anche grazie a economie derivate dai precedenti stanziamenti, compresa l’ultima legge di bilancio.
L’organico per l’emergenza – prosegue il comunicato del Ministero – potrà quindi portare avanti il proprio lavoro fino al termine delle attività didattiche. Così come previsto dal decreto approvato in Consiglio dei Ministri.

Ministero Istruzione: ‘Pagamento supplenti già in corso’

‘Quanto, più in generale, al pagamento dei supplenti – conclude la Nota diffusa dal dicastero di Viale Trastevere – il Ministero conferma che le risorse sono a disposizione e che i pagamenti stanno avvenendo. In particolare, con l’ultima emissione, sono stati coperti anche i pagamenti che risultavano finora mancanti e che saranno quindi visibili in busta paga’.