Stabilizzazione docenti precari, si va verso mini 'sanatoria' a settembre
Stabilizzazione docenti precari, si va verso mini 'sanatoria' a settembre

Il Patto per la Scuola è in via di definizione e un capitolo fondamentale è sicuramente quello legato al reclutamento e alla stabilizzazione dei precari. Coprire le cattedre vuote, in vista del nuovo anno scolastico, è un’urgenza. Oggi è previsto il primo tavolo di confronto, proprio sul reclutamento. Anief riferisce che si valuterà anche quello straordinario

Pacifico: ‘servono risposte straordinarie’

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, commenta la questione del reclutamento e della stabilizzazione dei precari, affermando:

A fronte di una situazione, scolastica e organizzativa, del tutto straordinaria servono risposte straordinarie. Ad iniziare dal reclutamento di chi permette ai nostri alunni di portare avanti il loro diritto allo studio durante la pandemia, ma anche dopo.

Abbiamo predisposto delle proposte chiare e semplici, peraltro adottate in passato in condizioni non certo difficili e numericamente critiche come quella che stiamo vivendo“.

Proposte Anief

Le proposte che avanzerà il sindacato Anief per il reclutamento includono:

  • assunzioni anche da Gps,
  • assunzione idonei e partecipanti del concorso straordinario,
  • stabilizzazione di tutte le figure professionali della scuola, anche il personale amministrativo ed educativo ed i facenti funzione Dsga, con titoli di studio adeguati e che hanno svolto almeno 24 mesi;
  • riapertura delle Graduatorie ad esaurimento al personale docente abilitato, inclusi diplomati magistrale e ITP;
  • conversione a tempo indeterminato del personale precario, educativo ed amministrativo;
  • assunzione di tutti gli idonei dell’ultimo concorso
  • canale riservato per titoli per il personale di religione cattolica.