Scuola, Lucia Azzolina sull'omicidio della maestra di Valenza: 'Inaccettabile'

Il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, ha commentato su Facebook la nota vicenda riguardante l’omicidio di Ambra Pregnolato, la 42enne maestra d’asilo trovata morta venerdì scorso con ferite alla testa nella sua abitazione di Valenza, in provincia di Alessandria.

L’omicidio della maestra d’asilo di Valenza, Ambra Pregnolato: l’ex amante ha confessato il delitto

Il carabinieri hanno fermato un 46enne, Michele Venturelli: l’uomo ha raccontato agli inquirenti che la Pregnolato, della quale era stato l’amante per un anno, gli aveva detto di aver cambiato idea e di non voler più lasciare il marito per andare a vivere con lui, e per questo l’ha uccisa.
Il Venturelli sarebbe andato a casa dell’insegnante e l’avrebbe colpita a morte con un martello che aveva nello zaino: più tardi, l’assassino ha cercato di uccidersi sotto un treno. L’uomo ha confessato il delitto, ma prima di arrivare al fermo gli investigatori avevano già raccolto “molteplici, univoci e concordanti elementi di responsabilità”.

Le parole del ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina: ‘Inaccettabile’

Lucia Azzolina ha scritto questo messaggio: ‘Ambra era una donna, era una maestra ed era un’attivista del Movimento 5 Stelle di Valenza, non lontano dalla mia città. La violenza di questa storia è tristemente nota. Ed ha a che fare con la sopraffazione e col possesso. Tante altre Ambra in Italia ogni anno vengono uccise in quanto donne, libere. Ed è inaccettabile. Tutta la mia vicinanza alla sua famiglia in questo momento di disperazione.’