ATA, stop appalti di pulizia e stabilizzazione Lsu

Dal 1° marzo le assunzioni dei lavoratori delle pulizie come Collaboratori Scolastici (personale ATA) della scuola sono iniziate. Una nota Miur indirizzata agli USR fornisce alcuni chiarimenti, dovute anche a causa dell’emergenza Coronavirus.

Assunzioni ex LSU: se la scuola è chiusa?

La nota Miur specifica che è stata approvata una normativa per la presa di servizio del Personale ATA assunto con la procedura di internalizzazione dei lavoratori delle pulizie, per le zone in cui le scuole sono chiuse a seguito dell’emergenza Coronavirus.

In questi casi, sia la sottoscrizione del contratto di lavoro che la presa di servizio avvengono presso gli ambiti territoriali degli Uffici Scolastici Regionali a decorrere dal 1° marzo 2020 (presa di servizio il 2). In tutte le altre zone in cui è solo stata disposta la sospensione delle attività didattiche, la presa di servizio avviene regolarmente presso le istituzioni scolastiche.

Collaboratori scolastici part time

Per le assunzioni dei collaboratori scolastici part-time, non superiori al 50%, la nota specifica che “ai sensi della normativa vigente, il lavoratore possa svolgere un’altra attività lavorativa subordinata alle dipendenze di soggetti privati, nel rispetto delle vigenti norme sulla incompatibilità. In particolare, resta inteso che il secondo rapporto di lavoro, che va dichiarato dal dipendente e autorizzato dal dirigente scolastico, deve essere parimenti a tempo parziale e compatibile, anche in termini di proporzionalità, con l’orario di servizio e con le necessità dell’istituzione scolastica.”