Riapertura scuole e concorsi docenti, Ronzulli chiede sostituzione del ministro Azzolina
Scuola ultim'ora, Azzolina su Carta del docente: 'Didattica a distanza? No, della vicinanza'

Ancora polemiche con il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, in merito alla questione concorsi in emergenza coronavirus. Questa volta è il deputato della Lega Rossano Sasso a lanciarle, accusando il ministro di voler penalizzare i precari, decidendo di bandire a breve i concorsi.

Il rappresentante del partito del Carroccio ha sottolineato come al ministro non interessi la pandemia, non interessi il fatto che tale decisione provocherà il caos nella scuola, con l’avvio del prossimo anno scolastico a rischio visto che le ipotetiche prove concorsuali non potranno mai concludersi per tempo.

Lega in pressing: ‘Azzolina non penalizzi i precari, stabilizzi 100mila docenti, terza fascia compresa’

‘Abbiamo provato per settimane a suggerire alla Azzolina una soluzione immediata, rapida, efficace – scrive Sasso in una nota ufficiale – stabilizzare i circa 100.000 precari, compresi quelli di terza fascia, presenti nelle varie graduatorie e dei passati concorsi, che insegnano da anni ai nostri ragazzi e che per continuità didattica dovrebbero continuare a lavorare sulla stessa cattedra e andando a coprire tutti i posti vacanti, anziché bandire i concorsi in un periodo del genere. Cosi facendo non farebbe altro che generare confusione e contenzioso!’

Ministro Azzolina ‘cambi idea sui nuovi concorsi’

Il deputato membro della Commissione Cultura alla Camera ha voluto ricordare all’ex sindacalista Azzolina le sue battaglie, quando sbraitava contro l’abuso nella reiterazione dei contratti a termine.

Loading...
‘Ci sarà tempo e modo per bandire i nuovi concorsi, ma non adesso – conclude Rossano Sasso – Cambi idea e restituisca serenità alla comunità scolastica. Non si può mandare all’aria la vita di oltre 100.000 insegnanti, non si può mandare all’aria l’avvio del prossimo anno scolastico. Sempre che a settembre ci sia ancora questo Governo e questo Ministro’.