Scuola, immissioni in ruolo 2020/1 e novità fascia aggiuntiva graduatorie concorsi: parere CSPI su bozza Decreto

La fascia aggiuntiva alle graduatorie di merito dei concorsi docenti 2018 riguarda: i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria; i posti comuni e di sostegno della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Immissioni in ruolo anno scolastico 2020/1: fasce aggiuntive concorsi docenti 2018

I docenti che risultano inseriti nelle graduatorie di merito del concorso docenti 2016 potranno presentare domanda di inserimento in fascia aggiuntiva: lo potranno fare sia i docenti inseriti a pieno titolo che quelli inseriti con riserva. Il provvedimento è giustificato anche e soprattutto dal fatto che gli idonei rischiavano di non essere più assunti prima della scadenza della graduatoria. In questo modo, invece, il docente non perderà il diritto di assunzione, nemmeno se la graduatoria va in scadenza.

Fasce aggiuntive concorsi: chi può fare domanda, dove e come

Dove è possibile presentare domanda, o meglio in quale regione? Il docente inserito nelle GM 2016 potrà presentare domanda di inserimento nella stessa regione: oppure, potrà scegliere una regione diversa da quella della graduatoria o dell’elenco aggiuntivo originario. Naturalmente, lo potrà fare per la stessa classe di concorso o tipologia di posto rispetto alla graduatorie d’origine.

Il docente potrà scegliere solamente una regione per ogni graduatoria o elenco aggiuntivo in cui risulta collocato. Pertanto, se il docente è collocato in diverse graduatorie, potrà scegliere soltanto una regione per ogni graduatoria. Le fasce aggiuntive alle graduatorie di merito dei concorsi 2018 non hanno una scadenza: quindi, verranno utilizzate ogni anno a partire dal prossimo anno scolastico 2020/2021 fino al loro esaurimento. Ricordiamo, infine, che il Decreto relativo alle fasce aggiuntive deve essere ancora pubblicato.