Personale ATA, graduatorie terza fascia ultime notizie: i carabinieri scoprono altri diplomi falsi
Personale ATA, graduatorie terza fascia ultime notizie: i carabinieri scoprono altri diplomi falsi

Si torna a parlare di diplomi falsi per l’inserimento nelle graduatorie Ata degli istituti scolastici. Questa volta lo scandalo riguarda la provincia di Pistoia: secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, infatti, i carabinieri hanno provveduto a denunciare 19 persone alla procura di Pistoia per truffa aggravata ai danni dello Stato e falsità ideologica e materiale in atto pubblico.

Diplomi falsi a Pistoia nelle graduatorie di terza fascia del personale Ata

Le indagini sono iniziate a fine 2018 e sono state coordinate dal pm Leonardo De Gaudio: si sono scoperte gravi irregolarità nelle graduatorie di terza fascia del personale Ata nel Pistoiese per quanto concerne gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020 e bandite con Decreto Ministeriale n.640 del Miur.

Le indagini hanno portato le forze dell’ordine ad individuare alcuni istituti scolastici paritari della Campania che provvedettero a rilasciare in maniera illegittima diplomi di qualifica professionali col massimo punteggio, dando così la possibilità ai ‘beneficiari’ di poter scavalcare diverse posizioni in graduatoria a danno di chi, invece, legittimamente doveva precederli. Si parla di un numero considerevole di persone che dalla Campania hanno esibito diplomi con voti altissimi oltre a vantare importanti esperienze professionali svolte in più istituti.