Coronavirus, DPCM #iorestoacasa: FAQ Governo, chiarimenti e spiegazioni sulle ultime misure adottate

Il Governo ha provveduto a pubblicare sul proprio sito istituzionale Governo.it numerose FAQ riguardanti le ultime misure adottate dal Decreto #iorestoacasa del 10 marzo. Si tratta di chiarimenti e spiegazioni su come si dovrà comportare ciascun cittadino almeno fino al 3 aprile in osservanza delle restrizioni adottate per tutto il territorio nazionale. Qui sotto, riportiamo le FAQ riguardanti la scuola e l’università: al termine dell’articolo potrete trovare il reindirizzamento per le FAQ riguardanti gli spostamenti, i trasporti, gli uffici e i dipendenti pubblici, i pubblici esercizi, le cerimonie e gli eventi, il turismo e l’agricoltura.

FAQ Governo su nuovo DPCM #iorestoacasa: le domande su scuola e università

Cosa prevede il decreto per le scuole?
Nel periodo sino al 3 aprile 2020, è sospesa la frequenza delle scuole di ogni ordine e grado. Resta la possibilità di svolgimento di attività didattiche a distanza, tenendo conto, in particolare, delle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.
Cosa prevede il decreto per le università?
Nel periodo sino al 3 aprile 2020, è sospesa la frequenza delle attività di formazione superiore, comprese le università e le istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, di corsi professionali, master e università per anziani. Resta la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza, tenendo conto, in particolare, delle specifiche esigenze degli studenti con disabilità. Non è sospesa l’attività di ricerca.
Si possono tenere le sessioni d’esame e le sedute di laurea?
Sì, potranno essere svolti ricorrendo in via prioritaria alle modalità a distanza o comunque adottando le precauzioni di natura igienico sanitaria ed organizzative indicate dal dpcm del 4 marzo; nel caso di esami e sedute di laurea a distanza, dovranno comunque essere assicurate le misure necessarie a garantire la prescritta pubblicità.
Si possono tenere il ricevimento degli studenti e le altre attività?
Sì. Corsi di dottorato, ricevimento studenti, test di immatricolazione, partecipazione a laboratori, etc., potranno essere erogati nel rispetto delle misure precauzionali igienico sanitarie, ricorrendo in via prioritaria alle modalità a distanza. Anche in questo caso particolare attenzione dovrà essere data agli studenti con disabilità.
Cosa si prevede per i corsi per le specializzazioni mediche?
Dalla sospensione sono esclusi i corsi post universitari connessi con l’esercizio delle professioni sanitarie, inclusi quelli per i medici in formazione specialistica, e le attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie e medica. Non è sospesa l’attività di ricerca.
Cosa succede a chi è in Erasmus?
Per quanto riguarda i progetti Erasmus+, occorre riferirsi alle indicazioni delle competenti Istituzioni europee, assicurando, comunque, ai partecipanti ogni informazione utile.

A questo link potrete trovare tutte le altre FAQ del Governo:

governo.it/it/articolo/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/14278