Decreto scuola ultime notizie
Decreto scuola ultime notizie

Il decreto Scuola è in esame al Senato in attesa di approvazione. Quali sono i provvedimenti contenuti nel testo? Di seguito un riassunto della proposta presentata dalla Sen. Auddino (M5S). La conversione in Legge dovrà avvenire entro il 29 del corrente mese.

Contenuto del testo del decreto scuola

Il contenuto del decreto scuola spazia fra vari provvedimenti. L’articolo 1, il più corposo, parla di reclutamento, graduatorie e lavoro.

Loading...
  • Articolo 1: prevede una procedura straordinaria per reclutare e abilitare i docenti nella scuola secondaria di I e II grado, da affiancare alla procedura ordinaria. Contiene anche

-la revisione degli obblighi di permanenza in servizio nella scuola di titolarità per i neoassunti,

-l’assunzione in via straordinaria di personale incluso a pieno titolo nelle graduatorie valide per la stipula di contratti a tempo indeterminato,

-l’incremento della dotazione del Fondo “La Buona Scuola”.

  • Articolo 1-bis prevede l’avvio nel 2020 di un concorso per la copertura dei posti per l’insegnamento della religione cattolica; ci saranno le immissioni in ruolo dalle graduatorie del concorso 2004.
  • Articolo 1-ter gli insegnanti dovranno acquisire competenze sulla didattica digitale e la programmazione informatica,
  • Articolo 1-quater saranno costituite graduatorie provinciali per conferire supplenze annuali e fino al termine delle lezioni, modificando di fatto la disciplina delle graduatorie di circolo e di istituto.
  • Articolo 1-quinquies disciplina i provvedimenti giurisdizionali che portano alla decadenza dei contratti di lavoro di docenti stipulati presso le istituzioni scolastiche statali.
  • Articolo 1-sexies prevede l’attivazione di un supporto educativo temporaneo nelle scuole dell’infanzia paritarie comunali che non riescano a reperire docenti abilitati per le sostituzioni.

Articoli 2-8

L’articolo 2 del decreto scuola disciplina il reclutamento per mezzo di concorso e la formazione iniziale dei dirigenti scolastici ed autorizza il Miur a bandire un concorso per l’assunzione di dirigenti tecnici. Gli incarichi temporanei di livello dirigenziale non generale per le funzioni ispettive, potranno essere conferiti fino al 2020. LO stesso articolo prevede anche:

-la stabilizzazione come collaboratori scolastici dei dipendenti delle imprese impegnate nei servizi di pulizia nelle scuole,

– la stabilizzazione dei lavoratori titolari di contratti attivati dall’ufficio scolastico provinciale di Palermo,

-la procedura selettiva riservata per il reclutamento nell’area di direttore dei servizi generali e amministrativi nelle scuole.

  • Articolo 3: riguarda l’esclusione di dirigenti scolastici e personale ATA dal sistema di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza e tratta la riduzione o azzeramento della quota a carico delle famiglie per il trasporto scolastico.
  • Articolo 4: contiene la semplificazione delle procedure di alcuni acquisti da parte di università, e altre istituzioni ed enti pubblici.
  • Articolo 5: tratta diversi punti, tra cui:

-docenza universitaria,

-durata dell’abilitazione scientifica nazionale,

-proroga della facoltà di chiamata nel ruolo di professore di I e II fascia,

-disposizioni specifiche per gli enti pubblici di ricerca in materia di assunzione a tempo indeterminato di dipendenti con rapporti a termine.

  • Articolo 7: stabilisce che l’insegnamento dell’educazione civica non determinerà variazioni della dotazione organica.
  • Articolo 8 riduce lo stanziamento per il tutoraggio nelle università di docenti in servizio presso istituzioni scolastiche ed estende ai docenti precari il bonus al merito. E’ comunque notizia delle ultime ore, che il bonus confluirà nel Fondo di Istituto e potrà essere utilizzato per tutti. Non essendoci vincolo di destinazione, i soldi potrebbero essere utilizzati per retribuire altre attività, anche svolte dal personale ATA.