Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è tornato a parlare di scuola

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è stato intervistato dal ‘Corriere della Sera‘ in relazione ai giorni drammatici che sta vivendo l’Italia a motivo dell’epidemia da coronavirus. Il Premier ha ribadito come occorra evitare in tutti i modi gli spostamenti non assolutamente necessari.

Coronavirus, Giuseppe Conte: ‘Emergenza mai conosciuta dal Dopoguerra a oggi’

‘È il momento dei sacrifici, delle scelte responsabili – ha ripetuto – Stiamo affrontando un’emergenza mai conosciuta dal Dopoguerra a oggi’.
Bisogna ridurre al massimo il contagio perché ‘gli scienziati ci dicono che non abbiamo ancora raggiunto il picco, queste sono le settimane più rischiose e ci vuole la massima precauzione’.

Loading...

In merito alle feroci polemiche delle scorse ore, lanciate soprattutto dal Governatore della Lombardia, Attilio Fontana, Conte ha risposto che ‘alimentare polemiche è folle’.

Loading...

Premier Conte: ‘Dobbiamo predisporci ad affrontare il picco del contagio’

Secondo il Premier bisogna attendere qualche settimana per vedere quali saranno i risultati delle decisioni prese dal Governo, decisioni ispirate alle indicazioni del comitato tecnico-scientifico. ‘Per il resto non servono nuovi divieti – ha precisato Giuseppe Conte – ora è importante rispettare scrupolosamente quelli che ci sono. Dobbiamo predisporci ad affrontare il picco del contagio ed è bene restare tutti a casa.’

‘Evitate spostamenti da Nord a Sud’

Al momento non è possibile fare delle previsioni specifiche, anche gli scienziati più qualificati hanno difficoltà. Per ora bisogna contenere il contagio in modo tale da poter contenere l’emergenza in un tempo più dilatato. Conte ha ripetuto come vadano ‘assolutamente evitati gli spostamenti di chi, ad esempio, nei weekend lascia Milano per raggiungere la famiglia o la propria residenza al Sud’.

Conte: ‘Dopo il coronavirus, niente sarà più come prima’

Per quanto riguarda gli aspetti economici e commerciali e le conseguenze delle misure prese dal Governo per contenere il contagio, Conte ha assicurato che la Guardia di finanza interverrà duramente contro i comportamenti speculativi di chi impone prezzi fuori mercato. Dopo il coronavirus niente sarà più come prima – ha affermato il Premier – Dovremo sederci e riformulare le regole del commercio e del libero mercato’.